LambrateToday

Manifestazione per Ramelli si farà, insorge la sinistra

Quartieri (Sel): "Intollerabile parata in stile militare". De Corato (FdI): "Perchè Pisapia non partecipa?"

Ogni anno polemiche, critiche, e scambi d'opinione che dire "vivaci" è un eufemismo. 

Alla fine, la manifestazione per ricordare Sergio Ramelli, militante di Fronte della Gioventù ucciso il 29 aprile 1975 da alcuni esponenti di Avanguardia operaia si farà. 

La zona 3 aveva cercato di bloccare la commemorazione. Per Patrizia Quartieri (Sel, capogruppo in Comune) è "un'intollerabile parata in stile militare, con croci celtiche e saluti romani". 

Di tutt'altro avvisto Riccardo De Corato (FdI): "Anche quest'anno non è prevista la presenza nè del sindaco Giuliano Pisapia nè di nessuno dei suoi assessori. Il barbaro assassinio di queste due persone non dovrebbero indurre il sindaco a intervenire? Non dovrebbe rappresentare tutta la città?". 

Il ritrovo è alle 20 di lunedì 29 aprile in piazzale Susa, con tutte le comunità e i gruppi della destra milanese. Oltre a Ramelli, si ricorda anche Enrico Pedenovi, consigliere dell'Msi ucciso nel 1976 a colpi di pistola. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in viale Fulvio Testi: uomo travolto e ucciso dal tram della linea 31

  • Milano, auto piomba alla fermata del bus in via Novara: due investiti, gravissima una donna

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento