LambrateToday

Aspetta il bus e viene colpita dal cornicione: grave bimba 11enne

Una ragazzina di 11 anni, mentre aspettava bus in viale Argonne, è stata colpita da alcuni detriti provenienti da un tetto di un palazzo. Subito soccorsa dal 118: è grave, ma se la caverà

La zona dove è stata colpita la 12enne

Brutta disavventura, che per fortuna non è sfociata in tragedia, per una ragazzina di 11 anni peruviana nella mattina di mercoledì 16 novembre in piazza Fusina, nei pressi di viale Argonne, in zona Est di Milano, Città Studi.

L'11enne, infatti, stava aspettando il bus della linea 54 insieme alla mamma per andare a scuola quando, improvvisamente, è stata colpita alla testa da un pezzo di cornicione di trenta centimetri del palazzo che era dietro di lei. Sul posto un mezzo del 118 e i vigili del fuoco per mettere in sicurezza l'area; la piccola - che vive con la famiglia nella zona di via Valtellina - è stata medicata sul posto e poi portata al Policlinico intubata. 

E' grave, ma non è in pericolo di vita. Dovrebbe rimettersi in qualche settimana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Covid, nuova ordinanza sulle mascherine in Lombardia: quando è obbligatoria, quando no

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Coronavirus, nuovo decreto su mascherine, discoteche e voli: che cosa (non) cambia dal 14 luglio

Torna su
MilanoToday è in caricamento