LambrateToday

Viale Abruzzi e dintorni: cittadini in rivolta contro i writers

Nella notte tra venerdì 7 gennaio e sabato 8 sono comparsi ben 183 graffiti. Il comitato Abruzzi-Piccinni ha catalogato le scritte e inviato il dossier alla polizia locale

E' rivolta in viale Abruzzi e dintorni contro i writers che imbrattano i muri e i portoni dei palazzi. In una sola notte sono comparsi 183 graffiti. La denuncia arriva dal comitato apolitico Abruzzi-Piccinni, che collabora con il progetto Milano Muri Puliti.

I writers sono entrati in azione nella notte tra venerdì 7 gennaio e sabato 8 gennaio.  Le scritte sono state catalogate dai cittadini e il dossier fotografico è stato consegnato al Nucleo Decoro Urbano della polizia locale.

Il progetto. Nato dalla collaborazione tra il comitato di cittadini Abruzzi-Piccini e il capogruppo della Lista Moratti, Paolo Gradnik consiste nel mappare, attraverso la creazione di una banca dati ricca di foto, lo stato dei muri della città. Si avvale della partecipazione dell'Amsa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Covid, nuova ordinanza sulle mascherine in Lombardia: quando è obbligatoria, quando no

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Coronavirus, nuovo decreto su mascherine, discoteche e voli: che cosa (non) cambia dal 14 luglio

Torna su
MilanoToday è in caricamento