LambrateToday

Viale Abruzzi e dintorni: cittadini in rivolta contro i writers

Nella notte tra venerdì 7 gennaio e sabato 8 sono comparsi ben 183 graffiti. Il comitato Abruzzi-Piccinni ha catalogato le scritte e inviato il dossier alla polizia locale

E' rivolta in viale Abruzzi e dintorni contro i writers che imbrattano i muri e i portoni dei palazzi. In una sola notte sono comparsi 183 graffiti. La denuncia arriva dal comitato apolitico Abruzzi-Piccinni, che collabora con il progetto Milano Muri Puliti.

I writers sono entrati in azione nella notte tra venerdì 7 gennaio e sabato 8 gennaio.  Le scritte sono state catalogate dai cittadini e il dossier fotografico è stato consegnato al Nucleo Decoro Urbano della polizia locale.

Il progetto. Nato dalla collaborazione tra il comitato di cittadini Abruzzi-Piccini e il capogruppo della Lista Moratti, Paolo Gradnik consiste nel mappare, attraverso la creazione di una banca dati ricca di foto, lo stato dei muri della città. Si avvale della partecipazione dell'Amsa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

Torna su
MilanoToday è in caricamento