LambrateToday

Lotta all'abusivismo abbattuta una villetta di nomadi , De Corato: “la magistratura li favorisce”

Le segnalazioni erano state fatte anni fa ma erano cadute in prescrizione, indagato un nomade pluripregiudicato campano trovato in possesso di proiettili oltre alla creazione di un deposito non autorizzato

Abbattuta ieri una villetta di nomadi in via Predil, Zona Lambrate, il vice - sindaco ha accusato la magistratura: " si potrebbero fare più interventi se ci fosse l'azione della magistratura a porre i sigilli penali, che consentirebbero di abbreviare le procedure di abbattimento in alcune settimane, l'iter amministrativo seguito dal Comune è lungo e complesso". L' occupante è un giovane nomade campano con precedenti penali per furto, indagato per il ritrovamento di alcune pallottole calibro 7.65 e per aver costituito nel retro dell'abitazione un deposito abusivo di veicoli.

De Corato ha voluto sottolineare: " il secondo caso a Milano dopo la demolizione nel 2005 dello stabile occupato da un rom in via Cusago" ed ha criticato aspramente la magistratura "Perché per l'abusivismo la segnalazione all'autorità giudiziaria è stata fatta ben due volte. La prima, oltre un decennio fa, è caduta in prescrizione. E sulla seconda, nel 2007, quando in seguito a sopralluogo i vigili hanno scoperto che era in corso un ampliamento dell'edificio, portato poi a 250 metri quadri, non sappiamo gli esiti. Vorremmo capire se i nomadi sono dei privilegiati e se solo per loro valga l'articolo 54 del codice penale sullo 'stato di necessità', tanto da renderli penalmente non perseguibili".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel retro della struttura c'era un situazione di degrado generalizzato infatti oltre a vari veicoli di dubbia provenienza , tra cui un motoscafo, è stata scoperta una discarica anche se i controlli sulle falde acquifere sono risultati positivi.

Per bonificare l'intera area e dismettere i mezzi, tutto a spese del Comune, ci vorrà un'intera settimana durante la quale ci sarà un presidio delle forze dell'ordine per evitare ulteriori insediamenti.

De Corato ha chiesto delle riforma strutturali contro l'abusivismo e ha in cantiere altri abbattimenti in via Trasimeno e in un'area privata in via Cusago, già acquisita al Demanio in vista della demolizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Covid, nuova ordinanza sulle mascherine in Lombardia: quando è obbligatoria, quando no

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Coronavirus, nuovo decreto su mascherine, discoteche e voli: che cosa (non) cambia dal 14 luglio

Torna su
MilanoToday è in caricamento