LambrateToday

Appartamenti, negozi e alberi in strada: ecco come saranno le vecchie Corti di Bayres

L'edificio destinato a cambiare integralmente. I negozi sono chiusi dal 2004

Le vecchie Corti di Bayres (Urbanfile)

L'idea era quella di un centro commerciale all'interno di un cortile di una delle strade più commerciali di Milano, ovvero corso Buenos Aires. Ha resistito per un po', dal 1995 al 2004, poi è rimasto chiuso per tutti questi anni. Stiamo parlando delle Corti di Bayres. 

Da poco è stata annunciata la rinascita di questo spazio e, ora, sono partiti anche i cantieri. E sarà del tutto diverso da come i milanesi lo ricordano: 200 appartamenti (o poco meno) con ingresso da via Petrella e sei negozi di grandi di mensioni. L'obiettivo è finire ilavori in 18 mesi. 

A invertire la rotta rispetto all'abbandono è stata l'acquisizione da parte del Fondo Meyer Bergman, che nell'operazione complessiva investirà circa 200 milioni di euro. La riconversione "eliminerà" l'idea delle corti, perché nei negozi si entrerà direttamente da corso Buenos Aires. Gli spazi commerciali apriranno per primi nel 2020, gli appartamenti saranno pronti successivamente.

Con l'apertura dei negozi, il Comune di Milano vorrebbe arrivare anche a installare una quindicina di alberi, primo passo per "rendere verde" il corso, insieme al proprietario delle vecchie Corti. Un provvedimento, quello degli alberi, già annunciato e che non piace a tutti, ma l'assessore all'urbanistica e al verde Pierfrancesco Maran è convinto che si tratti della strada giusta.

I progetti nella zona

Oltre al progetto per le Corti di Baires, che entro il 2020 dovrebbero essere totalmente ristrutturate, lo scorso settembre era stato reso noto che era in programma un altro progetto: ad essere rinnovato e trasformato, tra alberi, acqua e una facciata in stile Times Square, sarà il Palazzo di Fuoco di Loreto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda piazzale Loreto, infine, da tempo si parla del progetto dello studio d'architettura milanese Antonio Citterio & Patricia Viel (autori tra l'altro del distretto business Symbiosis), che prevede una piattaforma verde rialzata di dieci metri rispetto al livello stradale, da sud a nord, quindi da corso Buenos Aires all'intersezione con via Padova e viale Monza. Sotto la passerella verrebbe realizzato un passaggio con negozi e un percorso pedonale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Bonus bici valido a Milano, l'elenco dei Comuni: ecco come richiederlo

  • Ogni quanto bisogna pesarsi?

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: 29 morti e 84 nuovi casi ma pochi tamponi

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: tamponi quasi 'spariti', dati ininfluenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento