LambrateToday

Milano, lascia scia di marijuana con la sua bici: spacciatore incastrato dal 'naso' degli agenti

Lo spacciatore è stato arrestato e si trova ora recluso presso il carcere di San Vittore

Repertorio

I poliziotti vengono 'catturati' dalla scia di odore di marijuana che la bici del 26enne lasciava dietro di sé. Per questo decidono che è il caso di pedinare il ciclista per approfondire la questione. La scelta ripaga gli agenti, gli uomini della Sesta sezione della Squadra Mobile, che poco dopo arrestano il ragazzo perché addosso aveva 40 grammi 'maria' e 15 di cocaina già pronte per la vendita.

Anche nella casa di Greco Turro, c'era altra droga

Succede in piazza Aspromonte a Milano, durante la notte tra sabato e domenica. A finire in manette è un pusher del Camerun di 26 anni, regolare e senza precedenti penali. L'uomo è stato fermato dopo che a lungo aveva atteso seduto in una panchina del parchetto.

Nell'appartamento in zona Greco-Turro dove lo straniero aveva una camera, sono stati ritrovati altri 40 grammi di marijuana. Lo spacciatore è stato arrestato e si trova ora recluso presso il carcere di San Vittore. Pochi giorni prima un altro pusher ciclista era stato fermato nella stessa zona: faceva i domicili con la sua bici in Città Studi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento