LambrateToday

Vernice rosa sulla lapide che ricorda Sergio Ramelli, vandali in azione nella notte a Milano

È successo nella notte tra domenica e lunedì 29 aprile in via Paladini, zona Argonne

La targa durante un precedente danneggiamento (foto Vincenzo Viola/Fb)

È stata imbrattata nella notte tra domenica e lunedì 29 aprile la lapide di via Paladini a Milano dedicata a Sergio Ramelli, lo studente ucciso sotto casa sua nel '75 in un agguato organizzato da uomini della sinistra extraparlamentare. A notare l'atto vandalico sono stati i poliziotti della questura durante un servizio di pattugliamento: alcuni vandali, per il momento rimasti ignoti, hanno lanciato della vernice rosa sul plexiglass che copre la targa, imbrattando anche parte del muro e del marciapiede. La vernice è stata rimossa nel corso della mattinata e la targa è stata ripristinata nel giro di poche ore.

Corteo per ricordare Sergio Ramelli, in piazza l'ultradestra

Quella del 29 aprile, infatti, non è una data casuale: è il giorno in cui da anni si tiene il corteo che le sigle della destra organizzano per ricordare Ramelli. Quest'anno, per decisione del prefetto Renato Saccone, la manifestazione sarebbe vietata ed è stato concesso soltanto il "presidio statico" nei giardini di via Bronzetti - ore 15 -, al quale parteciperanno anche esponenti del comune.

Alle 20, però, in strada si ritroveranno gli attivisti delle "sigle nere", CasaPound, Lealtà Azione e Forza Nuova. Per loro l'appuntamento è in piazzale Susa, da dove partirà poi la fiaccolata diretta con ogni probabilità in via Paladini, sotto casa dello studente. 

"Portiamo alta la fiaccola del ricordo - l'annuncio su Facebook di CasaPound, evidentemente intenzionata a ignorare il divieto del prefetto -. Il 29 aprile a Milano corteo per Sergio Ramelli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presente anche Forza Nuova, colpita nei giorni scorsi dalla denuncia di cinque dirigenti milanesi per un pestaggio a un trentenne. "Solidarietà ai nostri militanti colpiti dalla repressione ad orologeria della Questura di Milano, proprio a ridosso del 29 aprile in cui, assieme a tutte le altre comunità milanesi, rinnoveremo la nostra promessa di vittoria ricordando il martirio di Sergio Ramelli. Non un passo indietro", le parole del leader nazionale Roberto Fiore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • Rapinatore bloccato con un pugno in faccia da un passeggero: fermato e liberato 24 ore dopo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento